Posted By admin
Che differenza c’è fra il mangiapannolini e la pattumiera? Le multifunzioni del ‘maialino’

L’arrivo di un bebè porta gioia in casa, ma anche cambiamenti negli equilibri della vita quotidiana e domestica. Fra le situazioni contingenti che si pongono con l’arrivo di un neonato c’è la necessità di smaltire i pannolini sporchi. Come fare? Può rivelarsi un compito difficile da affrontare se non gestito nel modo giusto. In questo caso, i problemi da risolvere sono due: eliminare i cattivi odori e il rischio di infezioni batteriche causate dai germi diffusi da questo tipo di rifiuto. Per dare una risposta a questa duplice esigenza di natura olfattiva e salutistica, ci sono oggi i mangiapannolini, dei pratici contenitori sigillanti concepiti per bloccare l’odore e sigillare i pannolini in appositi sacchetti monouso, anche se ne esistono alcuni fra i più economici da utilizzare con l’uso di un solo sacco di raccolta in grado di contenere decine di pannolini usati.

Se all’aspetto questi bidoncini sono simili in tutto e per tutto a una pattumiera, anche se alcuni sono più piacevoli all’occhio per forma e colore, se ne differenziano per struttura e funzionalità. A differenza, infatti, del comune secchio della spazzatura, i moderni mangiapannolini sono infatti dei prodotti certificati e testati per sigillare l’odore e preservare l’ambiente da contagi batterici. Ma cerchiamo di capire meglio cosa è un mangiapannolini per decidere se è indispensabile, o meno. Perché, intanto, se ne ha bisogno?

C’è chi ancora lo confonde con il secchio dell’immondizia o, peggio, pensa che non serva perché si possono buttare i pannolini sporchi insieme agli altri rifiuti. A parte il fatto che oggi, con la raccolta differenziata, non è più possibile, ci sono regole igieniche da rispettare soprattutto se in casa c’è un neonato. Partiamo dalle differenze sostanziali fra il mangiapannolini e il secchio della spazzatura. Una delle differenze più palesi è il fatto che il mangiapannolini rimane sempre chiuso, almeno fino a che non c’è da gettare un pannolino sporco, a differenza del comune secchio dei rifiuti che viene aperto ogni volta che c’è da buttare qualcosa. I sistemi sigillanti dei migliori mangiapannolini evitano la dispersione dell’odore in quanto il contenitore è ermetico, a differenza della comune pattumiera.