Posted By admin
Ferro da stiro: con caldaia o senza?

Stirare i panni è una delle incombenze più temute in assoluto da un gran numero di persone. A rendere pesanti queste operazioni è la noia che sopravviene dopo qualche minuto, a causa della loro ripetitività. Il modo migliore per ovviare alla situazione è rappresentato dal dotarsi di un buon ferro da stiro, maneggevole e rapido, quindi in grado di velocizzare il tutto senza affaticare eccessivamente il braccio.
Proprio il ferro da stiro è stato uno dei dispositivi che si è avvantaggiato di più della rivoluzione tecnologica in atto, in termini di prestazioni ed ergonomia. In commercio è possibile trovarne un gran numero in grado di soddisfare tutte le esigenze. Proprio per questo motivo, prima di acquistarne uno, sarebbe opportuno fare tutte le valutazioni del caso, in modo da ottimizzare la propria scelta.

Come scegliere il proprio ferro da stiro

Chi vive da solo, non ha le stesse esigenze di una famiglia, come è facilmente immaginabile. Questo è il punto da cui partire in sede di scelta di un ferro da stiro.
Meglio un dispositivo munito di caldaia o senza? Si tratta della madre di tutte le domande, in questo caso. Solitamente la prima distinzione da fare è quella tra ferro da stiro tradizionale e munito di generatore di calore: il primo è compatto, maneggevole e utile per un utilizzo rapido ove non si abbiano molti abiti da stirare, mentre il secondo produce più vapore e con maggiore costanza, oltre a essere più maneggevole.
La disponibilità di una caldaia non è un capriccio, ma risponde ad una vera e propria necessità. La sua presenza permette di avere una maggiore autonomia, tale da arrivare fino a un litro d’acqua contro i 300 ml circa di un ferro classico. Va poi sottolineato come il flusso di vapore sia maggiore, andando in tal modo a facilitare la stiratura. Per chi sia costretto a stirare grandi quantità di panni, quindi, il lavoro può essere sensibilmente facilitato.
Naturalmente il ferro da stiro con caldaia presenta anche qualche difetto, a partire dallo spazio che occupa. Inoltre il suo acquisto presuppone un impegno finanziario maggiore, con un prezzo che cresce di almeno un centinaio di euro, rispetto al modello senza caldaia. Proprio per questo motivo prima di acquistarne uno occorre valutarne l’effettiva convenienza di averlo nella propria disponibilità.
Per quanto concerne i criteri tecnici che dovrebbero guidare una scelta di questo genere, consigliamo comunque di consultare questo sito, che presenta una lunga serie di articoli che possono aiutare a districarsi meglio tra un ferro da stiro e l’altro.