Posted By admin
Una breve storia della parete d’arrampicata

Una parete d’arrampicata è fondamentalmente una parete artificiale con appigli per piedi e mani, di solito utilizzata principalmente per l’arrampicata al coperto, anche se occasionalmente si trova all’esterno. Alcune sono strutture in legno o mattoni, tuttavia sui modelli più moderni, il materiale più comunemente usato è una spessa tavola multix con piccoli fori praticati in essa a intervalli regolari. Gli arrampicatori vengono addestrati su questi per abituarsi ad aggrapparsi e ad essere in grado di tenere. Sono posti su questo tipo di tavola e le parti superiori sono dotate di imbracature che permettono allo scalatore di essere trascinato in alto da una corda.

Il primo grande tipo di parete d’arrampicata indoor è stato costruito nel 1964 in Inghilterra da Richard Beale per stabilire un percorso standard per l’arrampicata su roccia. Da allora ci sono state varie imitazioni fatte con materiali diversi e progettate per adattarsi a diversi usi. La prima parete d’arrampicata indoor è stata costruita in Giappone, un paese noto per le sue montagne giganti. In Giappone il percorso doveva essere non minaccioso e quindi è stato aggiunto un sacco di difficoltà al percorso, nel tentativo di scoraggiare gli scalatori. Tuttavia, questo è stato poi cambiato e ora le pareti indoor sono generalmente molto semplici, tipicamente costituite da due livelli e gli scalatori devono farsi strada verso l’alto utilizzando o una corda fissa o una linea singola attaccata al muro.

Ci sono ora pareti di arrampicata indoor ovunque, e questo ha portato ad un aumento del numero di tipi di prese che sono disponibili per l’uso. Alcune prese popolari di arrampicata su parete includono: cinghie a V, A-frames, Free-pieces, Spindles, Pins, Slopers, crimps, dynos, e prese come la luna piena. Gli scalatori possono anche scegliere attrezzature come: imbracature, scarpe, sacchetto di gesso, gesso, parete e corda, e gesso. Altri accessori che sono disponibili includono: cenge, libri e riviste, e club. Come visto, dare qualche accenno sul tema e parlare di una breve storia della parete d’arrampicata potrebbe essere in un certo senso abbastanza stuzzicante per molti, ma è chiaro che rappresenta di fatto una sola goccia in un vasto oceano che ci porta a trovare delle necessità continue di informazione e di approfondimento.

Altro lo trovi qui su tuttoperarrampicata.it.